navigazione

selezione della lingua

  • Česky
  • Deutsch
  • English
  • En français
  • Italiano

contenuto

La fiabesca Hrusice

 

 

xVi piacciono i personaggi delle fiabe come gli animali parlanti che camminano su due zampe? Volete conoscere i luoghi dove vivevano gli spettri? Se sì, dovete sicuramente venire a Hrusice. Nei luoghi fiabeschi più importanti sono state sistemate delle tabelle informative sulle quali ci sono dei brani tratti dai libri di Lada.

 

 

Questi brani, assieme a delle belle illustrazioni, si riferiscono sempre al luogo dove Vi state trovando proprio in quel momento.Vedrete il posto dove sorgeva la casa nella quale, il 17 dicembre 1887, nacque Josef Lada, un famoso pittore e scrittore ceco, autore di alcuni libri per bambini. Qui viveva anche l’eroe di uno di questi libri il gatto nero Mikeš, con i suoi amici umani e animali. Se siete curiosi di vedere dove vivevano gli spettri, dovete sicuramente visitare un luogo chiamato Šmejkalka.

 

Tutti i bambini cechi ricordano sicuramente l’episodio in cui il caprone
Bobeš voleva imparare a camminare sulle zampe posteriori e, contemporaneamente, a tenere un boccale con quelle anteriori. E quando Mikeš gli chiese cosa stava combinando, rispose che voleva imparare a portare la birra.

 

 

E sapete perché, cari bambini? Perché aveva visto un sottobicchiere sul quale c’era la foto di un caprone che stava portando la birra. E cosìxBobeš decise che in questo modo
si sarebbe lasciato fotografare anche lui. Solo che, al posto della scritta Caprone di Velké Popovice (da Velkopopovický Kozel, che è la marca della birra ceca) ci sarebbe stata, naturalmente, la scritta Caprone di Hrusice. Questo Bobeš viveva dallo zio Malinovský, in una capanna. Vedrete anche la pozza di Jedlička, dove in inverno venivano a divertirsi non solo i bambini, ma anche il gatto Mikeš.Non esitate nemmeno un attimo a visitare il villaggio dove vivevano, e probabilmente vivono ancora, gli eroi di queste fiabe. Forse avrete la fortuna di riuscire a vedere qualcuno di loro.

 

 

Vi auguriamo una piacevole escursione piena di esperienze da fiaba.